MAGNETOSCOPIA

Controlli non distruttivi
con metodo magnetoscopico

C.M.C. Sud, da oltre 45 anni punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale nel settore delle prove non distruttive, esegue la magnetoscopia, nota anche come magnetic particle testing (MPT), che è una tecnica dei controlli non distruttivi (CND) utilizzata per rilevare difetti superficiali e sottosuperficiali in materiali ferromagnetici che si basa sul principio dell’induzione magnetica e dell’utilizzo di particelle magnetiche per rivelare variazioni nel campo magnetico causate da difetti o imperfezioni.

I vantaggi della magnetoscopia nei CND

  1. Sensibilità ai difetti superficiali ed interni

La magnetoscopia è sensibile ai difetti superficiali e sub-superficiali in componenti ferromagnetici, rendendola adatta per rilevare variazioni nella struttura del materiale in diverse profondità.

2. Rapida e facile esecuzione

La magnetoscopia può essere eseguita relativamente velocemente, specialmente per la rilevazione di difetti superficiali rendendola adatta per ispezioni su larga scala o su componenti prodotti in serie.

3. Versatilità dei materiali

La tecnica può essere utilizzata su una vasta gamma di materiali ferromagnetici, tra cui acciai, ghisa e leghe di ferro.

4. Localizzazione dei difetti

La magnetoscopia consente di individuare con precisione la posizione dei difetti, facilitando la valutazione e la marcatura per futuri interventi di riparazione.

5. Facile visualizzazione dei risultati

L’applicazione delle particelle magnetiche genera un modello visibile dei difetti, semplificando l’interpretazione dei risultati da parte degli operatori.

Per richiesta informazioni 

Call Now Button